Percorsi formativi per studenti, insegnanti e cittadini intorno al cantiere del Duomo di Milano

La relazione offre una panoramica dei curriculum formativi e delle opportunità di formazione continua in Austria. A differenza della Germania o dell’Italia, in Austria non sono presenti classiche “Scuole Archivistiche”. Pertanto la relazione presenta le vie scelte per la formazione degli archivisti in questo Paese e come funziona la loro formazione continua. Quest’ultima rappresenta inoltre un tema fondamentale per gli archivi ecclesiastici, in quanto raramente gli archivisti qui attivi dispongono di un back ground universitario specifico. Un secondo ambito trattato dalla relazione è il rapporto con gli studenti universitari: come avviene la loro formazione specifica o continua e quali sono le strategie applicate per avvicinarli o spingerli a lavorare direttamente sulle fonti negli archivi.

Matthias Perstling
Matthias Perstling
Nato a Graz (A) nel 1978 ha studiato Storia e Scienze Ausiliare della Storia alla Karl-Franzens-Universität della sua città ed all’Università degli Studi di Bologna, completando il curriculum con un dottorato sulle nuove metodologie della documentazione ed edizione digitale di un codice medioevale.
Dal 2003 e sino al 2015 ricercatore ed insegnante presso l’Istituto di Storia dell’Università di Graz, dapprima come assistente e quindi come Senior Lecturer per “digital humanities” (Storia digitale e Documentazione). La sua ricerca è incentrata su edizioni digitali, X-technologies (soppratutto su native XML-databases) ed archivistica digitale.
Nel 2015 è stato chiamato a dirigere l’Archivio Diocesano di Graz-Seckau.