Dal Concilio di Trento alla storia della scuola trentina: percorsi didattici e progetti di alternanza scuola lavoro sulle fonti dell’Archivio Diocesano Tridentino

L’intervento presenterà l’offerta didattica alle scuole, che da cinque anni, l’Archivio diocesano trentino, propone sotto forma di percorsi laboratoriali e di progetti di alternanza scuola lavoro. Questi si svolgono presso la sede dell’Archivio e hanno l’obiettivo di ripercorrere diversi periodi storici attraverso le fonti originali. L’idea che accomuna tutte le proposte è quella di approfondire a livello locale un periodo o un evento storico che trovi corrispondenza anche nella “Grande storia”.

Per comprendere l’avvenimento che proprio dalla città di Trento ha modificato l’Europa moderna, il “Concilio di Trento”, è stato allestito un percorso didattico che intende presentare una lettura del Concilio, capace di superare categorie interpretative unilaterali e di coglierne il significo storico. I documenti, i libri e i protagonisti del Concilio serviranno per capire l’utilizzo di parole come “controriforma”, “riforma cattolica” e “restaurazione” sia in epoca moderna che nel linguaggio contemporaneo.

I progetti di “Alternanza scuola lavoro” sono invece tesi a mostrare la documentazione diocesana in tutte le sue sfaccettature e ad evidenziare il ruolo della sede vescovile anche in campo civile. Il progetto sulla diffusione della scuola nel corso dell’Ottocento parte dalla documentazione inviata ai decani, investiti dal governo austriaco del ruolo di ispettori scolastici, mettendo in evidenza l’applicazione locale delle leggi teresiane in ambito educativo e la loro ripercussione sull’alfabetizzazione del territorio trentino.

Katia Pizzini
Katia Pizzini
Archivio Diocesi di Trento