Biblioteca Civica Angelo Mai e Archivi Storici Comunali

Aperta nella seconda metà del Settecento, la Civica Biblioteca di Bergamo è una delle più ricche biblioteche storiche italiane di conservazione. Alle sue origini si pone la figura del Cardinale Alessandro Furietti (1684 – 1764), che nel suo testamento del 28/2/1760 dispone il lascito della propria libreria alla Città di Bergamo, impegnandola all’apertura di una biblioteca pubblica. Nel 1765 i volumi vengono collocati in una sala del Palazzo Nuovo, allora sede del Comune, e resi fruibili ai cittadini nel 1771. Spostata nella Canonica del Duomo (1797-1843) e successivamente nel Palazzo della Ragione (1843-1927), la Biblioteca torna alla sua sede originaria e attuale nel 1928. Nel tempo il patrimonio della Biblioteca si è accresciuto grazie ad acquisizioni (come le librerie monastiche e conventuali a seguito delle soppressioni napoleoniche), donazioni, legati, acquisti …

https://www.bibliotecamai.org/la-biblioteca/missione-e-storia/